IL TROPPO ..STORPIA!!


CHE COS’E’ LA  SESSO DIPENDENZA??

Raccontiamo ora una patologia molto diffusa, solo negli U.S.A.  si stima da 12 a 30 milioni di persone, la dipendenza sessuale.

Cosa mai sarà?! E’ la condizione in cui un individuo non può gestire il proprio comportamento sessuale, i pensieri sessuali persistenti influenzano la sua capacità di lavorare, mantenere relazioni ed adempiere alle proprie attività quotidiane.

Sexual addiction, dipendenza sessuale, ipersessualità o comportamento sessuale compulsivo è anche conosciuto come ninfomania per le donne e satiriasi per gli uomini. Questa dipendenza non è ancora stata riconosciuta come una condizione diagnosticabile. I comportamenti di una dipendenza sessuale tipici includono la masturbazione compulsiva, l’uso persistente della pornografia, l’esibizionismo, il voyerismo, atti estremi di sesso lascivo ed incapacità a resistere ad impulsi sessuali.

L’American Society off Addiction Medicine descrive la dipendenza come una “malattia” cronica primaria della ricompensa cerebrale, della motivazione, della memoria e dei circuiti correlati.

Uno psichiatra, Tonino Cantelmi  di Roma, ha fondato alcuni anni fà un centro di ricerca e trattamento della dipendenza sessuale, CEDIS dove si parla e si fa terapia di gruppo, spesso viene fuori un rapporto conflittuale con i genitori nell’infanzia. L’obbiettivo del centro è aiutare i pazienti a recuperare il proprio controllo fisico ma soprattutto mentale.

I malati spesso finiscono per restare isolati, sviluppano aggressività spesso irragionevole, una necessità incontrollabile di mentire, hanno prima dei rapporti uno stato altalenante dal delirio all’onnipotenza che si converte a svalutazione di se e depressione una volta consumato l’orgasmo.

Si tratta di una relazione patologica con il sesso, attraverso la quale la persona si rifugia nella ricerca di un piacere che possa alleviare lo stress, sfuggendo così ai sentimenti negativi  e dolorosi, alle relazioni intime che non è capace di gestire.

Il 32% degli uomini ne è colpito, il 5% della popolazione tra adulti e ragazzi. Ne abbiamo sentito parlare anche nel mondo del cinema con Michael Douglas, Sharon Stone, Kate Moss, Burt Reynolds. Si conferma che una volta individuato il problema, le mogli dei malati sono in grado di rivestire un ruolo determinante per aiutare il partner a superare la patologia.

Tra i pazienti dipendenti dal sesso, molti sviluppano anche la sindrome di SAMO (isola greca dove venivano confinati i lebbrosi) il bisogno di onnipotenza porta a voler sfidare la morte, tra quelli che fruiscono di sesso a pagamento ci sono persone disposte a pagare il doppio o il triplo pur di avere rapporti senza preservativo quindi ad alto rischio.

Attenzione quindi ai sintomi subdoli di questa malattia, è sottile la differenza tra un sesso dipendente ed una persona sessualmente molto attiva, se ne avete il dubbio documentatevi a fondo e ..fatevi aiutare.

Miss P ricorda che…. IL TROPPO..STORPIA!!!!

 

Previous PERCHE' I TRANS?!!!
Next CANDIDA..MENTE..

Nessun Commento

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *