..IN GIAPPONE..


Iniziamo col dire che il Giappone è una terra tutta da scoprire, usi e costumi antichissimi, tecnologia avanti anni luce ma la sfera sessuale come sarà?!

Dovete sapere che in Giappone i film pornografici sono censurati, cioè gli organi genitali non vengono inquadrati e la masturbazione femminile è ancora un tabù. A causa delle pareti delle abitazioni troppo sottili, le donne giapponesi devono assicurarsi che il sex toys da acquistare siano  silenziosi. Dal punto di vista sessuale le donne sono in crescita, anche se lentamente si stanno evolvendo nell’espressione libera di essa. Sono nati dei locali per sole donne dove poter guardare film porno per donne (con una trama) e poter parlare liberamente di sesso e di pratiche sessuali senza inibizione alcuna.

I manga erotici per donne, un fumetto molto diffuso tra le giapponesi anche se non è consono sfogliarlo davanti al proprio marito, le donne devono mantenere pudicità e modestia, non è opportuno che esprimano i loro desideri.

Il Giappone è anche maestro nei giochi virtuali sessuali, alcuni discutibili ed altri carini.

Insomma, una considerazione è che in Giappone via libera alla fantasia e qui si può davvero spaziare ma la realtà?!! Quella è un area delicata, soprattutto per il genere femminile.

Gli uomini giapponesi sono sempre meno interessati al sesso vero e carnale di coppia e sempre più proiettati verso il sesso virtuale o la prostituzione. La vita in questa città è davvero frenetica, si corre e si lavora molte ore al giorno ed il tempo per i rapporti di coppia è limitato. L’uomo giapponese ha una spiccata fantasia sessuale ma nessuna fantasia che possa mettere in pratica tra le mura domestiche con la propria moglie o peggio ancora con la madre dei suoi figli. Spesso nel matrimonio il sesso è inesistente o meglio, si fa per procreare. Il marito si organizza con il sesso virtuale oppure in locali, solo per giapponesi, dove può comprare il sesso che vuole, i locali dedicati al sesso sono moltissimi e si differenziano nell’offerta.

Il Giappone detiene il più basso tasso di sesso praticato al mondo.

Dall’1% al 3% del prodotto interno lordo giapponese è la pornografia. La pornografia giapponese è molto estrema e la società sembra molto liberale ma, come abbiamo già detto, solo per gli uomini.

Un’altro rituale inusuale nella cultura  occidentale è che le mamme giapponesi, per calmare i loro neonati li masturbano, toccano loro i genitali indipendentemente dal sesso del bebè. Ancor più estrema è la pratica di masturbare i propri figli adolescenti per farli riposare meglio e quindi aiutarli nella concentrazione per lo studio.

Fino al 2014 in Giappone è stata legale la pornografia infantile.

Miss P pensa che ogni cultura debba essere rispettata, anche quindi nella sfera sessuale di essa ma..arrivare solo nel 2014 a vietare la pornografia infantile..un pò tardi no??!!

Previous CARNE O SILICONE?!!
Next LA REGOLA!

Nessun Commento

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *